T-Shirts Serial Killer

  << Home Serial killer italiani e stranieri




     Fenomenologia

  Definizione Serial Killer
  Prospettiva comportamentista
  Dinamiche comportamentali
  Patologie Serial Killer
  Modelli Motivazionali
  L’infanzia dei Serial Killer
  Le Fantasie violente

     Biografie Serial Killer

  Ted Bundy
  Jeffrey Dahmer
  Andrey Cikatilo
  Richard Ramirez
  Charles Manson
  Aileen Wuornors
  Albert Fish
  Ed Kemper
  David Berkowitz
  Peter Kurten
  Arthur Shawcross
  Gianfranco Stevanin
  Donato Bilancia
  Marco Bergamo

     Mix & Shop

  Novitą Editoriali
  Serial Killer Libri
  Serial Killer eBook
  Serial Killer DVD
  Serial Killer T-shirts

     Altre Risorse

  Articoli di Criminologia
  Romanzi Noir
  Serial Killer e Satanismo

 

 

















zstore0402

Serial Killer - Patologie

00

Patologie riscontrate nei serial killer

Pag. 2 | Cosa trasforma bambini speciali in futuri assassini seriali?

Queste le principali patologie psichiatriche e psicologiche solitamente riscontrate di questi individui:

Personalitą Borderline
Questa sindrome si presenta alla fine dell'adolescenza e viene diagnosticata in presenza di almeno cinque delle seguenti caratteristiche:

  1. Enormi sforzi per evitare/mascherare/superare reali o immaginari abbandoni
  2. Una ciclicitą di episodi di estrema Idealizzazione/svalutazione del partner di una relazioneimbroglio di altre persone per profitto personale
  3. Disturbi dell'identitą
  4. Impulsivitą eccessiva
  5. Aggressivitą a tratti potenzialmente pericolosa con episodi di auto-punizione
  6. Croniche sensazioni di vuotezza
  7. Difficoltą a controllare la rabbia
  8. Forti sintomi di dissociazione

La personalitą Borderline č fatta di estremi; il mondo č a tratti "tutto cattivo" o "tutto buono". Jeffrey Dahmer, il "cannibale di Milwakee" a cui abbiamo gią accennato era sofferente di alcuni dei principali sintomi di questo disordine della personalitą. Dahmer uccideva i suoi amanti "perché altrimenti al mattino se ne sarebbero andati magari senza neanche salutare". Al contrario dello psicopatico, che nei rapporti umani č eccessivamente distaccato, il Borderline č spesso eccessivamente attaccato. Il suo incubo peggiore č rimanere solo, magari a causa del proprio "disagio".

Un altro fenomeno spesso considerato nella psicologia del serial killer č lo stato o disordine da dissociazione. Egger (1990) lo definisce come una mancanza di integrazione di pensieri, sentimenti o esperienze nel flusso di coscienza. In parole povere il soggetto prova una vera a propria separazione mentale da se stesso. La dissociazione č stata anche definita come una situazione di auto-ipnosi (Bliss 1986). Morton Prince (1975) include nel fenomeno dissociativo il sonno, l'ipnosi, le fughe mentali, la trance, il sonnambulismo, le personalitą multiple.

Lo sdoppiamento č un fenomeno per molti tratti simile alla dissociazione. Lifton in "The Nazi doctors" fa riferimento allo sdoppiamento come "La divisione del sč in due parti autonomamente funzionanti, in modo che a tratti, una delle due funziona come l'intero sč". In particolare nel libro fa riferimento ai dottori nazisti che lavoravano ad Auschwitz e come essi potessero, attraverso lo sdoppiamento, non solo uccidere e contribuire ad uccidere ma costruirsi una intera struttura di sč alternativa che non doveva rispondere di niente al sč cosciente.

Personalitą Narcisistica

Sempre il "Diagnostic and Statistic Manual " della "American Psychiatric Association" lo definisce come un persistente complesso di superioritą (nelle fantasie o nel comportamento) con bisogno di ammirazione degli altri.

E' diagnosticato in presenza di almeno cinque dei seguenti sintomi:

  1. Ha una grandiosa concezione di se
  2. E' impegnato in fantasie continue di successo, potere, bellezza o amore ideale
  3. Crede di essere speciale e reputa di essere associato solamente con altre persone di alto status
  4. Ha bisogno di ammirazione eccessiva
  5. Crede di aver diritto a fare qualsiasi cosa
  6. Privo di senso di empatia
  7. E' invidioso degli altri o crede che gli altri siano invidiosi di lui
  8. E' arrogante

Molti di questi tratti possono essere riscontrati nella personalitą dell'assassino seriale. Il narcisismo aggressivo č comune per tutti gli psicopatici, e porta spesso ad un feroce ed impietoso sadismo.

Un'altra patologia č la Mania Ossessivo-Compulsiva

Il comportamento Ossessivo-compulsivo si manifesta in due componenti: la prima formata da "ossessioni", ovvero da idee, pensieri, impulsi od immagini persistenti e ricorrenti, ritenute almeno inizialmente dal soggetto intrusive e senza senso. La persona riconosce che queste ossessioni sono il prodotto della propria mente. La seconda componente č rappresentata dalle compulsioni, che sono definite comportamenti ripetitivi ed intenzionali, spesso bizzarri che vengono messi in atto in risposta ad un' ossessione. Il comportamento č attuato allo scopo di prevenire il disagio del soggetto o qualche terribile avvenimento che il soggetto teme.

I comportamenti sono assolutamente non connessi in maniera reale e diretta al fenomeno che vogliono evitare oppure sono spesso eccessivi, irrazionali, mal eseguiti rispetto al fine cui si predispongono : in questi due loro aspetti appaiono irrazionali, e spesso sono i soggetti stessi che riconoscono l'assurditą o l'irragionevolezza di alcuni comportamenti. Simili comportamenti in scala ridotta possono essere elementi di vita ricorrenti in alcune persone che si contraddistinguono per l'eccessivo perfezionismo; l' ossessiva attenzione ai dettagli, l'ordine, l'organizzazione delle cose; l'irragionevole insistenza che gli altri seguano il proprio modo di fare le cose; indecisione; inflessibilitą.

Inoltre una limitata espressione degli affetti, gretto attaccamento al denaro, e riluttanza ad assegnare qualsiasi lavoro ad altri. Questo genere di persone č vittima di grande stress ed ansia, stati d'animo che non trovano giuste vie per poter esprimersi esteriormente.
Ancora propongo il triste esempio di Jeffrey Dahmer e la sua paura ossessiva di un solo, terribile evento, quello di essere lasciato solo. C'č da fare un ultima annotazione per quanto riguarda questo disturbo; il classico schema disagio ed ansia, seguito dall'atto (che scarica la tensione) seguito ancora da una periodo di senso di colpa e/o di rivisitazione mentale dell'accaduto tramite fantasia č molto simile alle tre fasi di azione del serial Killer.
Nel caso dell'assassino queste fasi sono il bisogno , lo stimolo incessante, l'atto e, come dice la definizione stessa, il periodo di "raffreddamento".


PAG. | PRIMA | SECONDA | TERZA




  Definizione di Serial Killer
  Assassino seriale
  Prospettiva comportamentista
  Dinamiche comportamentali
  Patologie dei serial killer
  Modelli motivazionali
  L'infanzia del serial killer
  Le fantasie violente
  Cacciatori di Serial Killer
  Omicidi seriali in Italia
  Biografie di serial killer
  Serial Killer e Satanismo

         Shop | Libri Serial Killer     Serial Killer eBook     Serial Killer DVD     Serial Killer T-shirts

COPYRIGHT © 2007 | http://iserialkiller.altervista.org | ALL RIGHTS RESERVED